Davide ZIZZA – Un inedito

Panama

Il vecchio artigiano di Pile intreccia,

fra unghie e dita, sottilissimi fili

di toquilla per un panama grezzo

da vendere al cappellaio della città.

In quel villaggio sui muri come in costruzione

resta scoperto il rosso del mattone,

ragazzi giocano in una strada di fango

o vanno a scuola (scrivono sul quaderno,

lo zaino a far da banco),

mentre il vecchio insegna ai suoi nipoti

l’arte di consumarsi mani e torace

ripiegato sul ceppo, con un cuscino,

per dare forma al cappello.

© Inedito

© Davide Zizza

Davide Zizza è nato a Crotone nel 1976, si è laureato in Lingue e Letterature Straniere con una tesi sul Tristran di Béroul. È autore di una plaquette, Mediterraneo (2000), e di due raccolte di poesie, Dipinti & Introspettive (Rupe Mutevole, 2011) e Ruah (Edizioni Ensemble, 2016). Ha pubblicato il breve saggio La lettura e la scrittura come etiche dell’ascolto, presente nel volume collettaneo Ascolto per scrivere (Fara Editore, 2014). In Grecia sono apparsi alcuni suoi articoli su Salvatore Quasimodo, Jules Laforgue e Robert Lowell.
Le sue poesie sono state pubblicate in alcune antologie e ha articoli o note di lettura su Poetarum Silva, L’Estroverso e Patria Letteratura.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s