Evaristo SEGHETTA ANDREOLI, Paradigma di esse, Passigli, 2017

“Seghetta Andreoli ha scaltrito il suo linguaggio in un rapporto con la pagina come se fosse un fotogramma filmico, un’immagine ferma e insieme scorrevole del proprio divenire, dove il corpo stesso vibra nella sua dinamica, dà forma e sostanza al corpus del verso e della strofa che egli disperde oppure trattiene in un rapporto di universale empatia.”  

(dalla nota di Franco Manescalchi)

 

Postulato

 

Ammesso che da te ci sia la pineta,

finirò lì, allora, dietro la periferia

di casa tua, oltre I canneti, macchia

che soffia e russa, quando sale

il vento settembrino.

 

Vagherò così,

tra resina e aghi di pino:

uno finirà

per bucarmi il cuore.

 

Nella valle dei silenzi

 

Poi, passiamo alla valle dei silenzi,

dove solo il canto del capro,

lungo il sentiero, risuona.

 

Il giorno abbandona

i freddi minuti, figli snaturati,

progenie del Tempo.

 

Con dolore li lascia

perché finiranno nel flusso

di tragedie annunciate:

 

spettacolo indegno di avvoltoi

col becco incrostato

di sangue.

 

Altri mesi, altri tempi

 

C’erano dei febbrai in cui i rigagnoli

del ghiaccio disciolto trascinavano

i sintomi dell’imminente primavera.

C’erano le prime margherite

che coloravano di bianco vivo

gli spazi giallognoli del prato.

Allora si correva a perdifiato

perché nell’aria c’era profumo di futuro.

Ora c’è questo grigio strano

sa di ciminiere spente, di fabbriche

dismesse, di non rispettate promesse,

da parte del cielo e non solo.

 

Evaristo Seghetta Andreoli è nato nel 1953 a Montegabbione (TR). Ha pubblicato le raccolte I semi del poeta (Polistampa, 2013), Inquietudine da imperfezione (Passigli, 2015) e Morfologia del dolore (Interlinea, 2015).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s